SERIE B: PAESE SOGNA IL COLPACCIO FINO ALLA FINE MA VINCE DOSSOBUONO 24-27

SERIE B: PAESE SOGNA IL COLPACCIO FINO ALLA FINE MA VINCE DOSSOBUONO 24-27

Partita frizzante di alta classifica quella giocata sabato 12 marzo al Palasutto di Padernello tra Paese e Dossobuono.

Paese ospita la forte compagine veronese in piena emergenza, coach Vendramin è costretto ad inventare e ribaltare la squadra ma lo spirito è forte e i giovani paesani sono ormai abituati a questi capovolgimenti settimanali.

Inizio tutto a favore degli ospiti che si portano sul 3 a 0 dopo 5 minuti, Paese gioca con la leggerezza di chi non ha nulla da perdere e pareggia i conti al 10’. Dossobuono non si scompone e approfittando delle difficoltà offensive dei padroni di casa piazza 5 reti consecutive che fanno presagire al peggio.

Il time-out di Paese arriva al momento opportuno, si riordinano le idee e pian pianino si accorciano le distanze grazie ad un illuminato Saggiorato e un’altra splendida prova dei portieroni Bresolin e Brianese veri guardiani della retroguardia. Primo tempo che si conclude con un insperato 11 – 12 e partita tutta ancora da giocare.

In spogliatoio si respira una certa tranquillità frutto della consapevolezza di aver dato il 100%, il rientro in campo vede un sostanziale equilibrio iniziale con Dossobuono che intensifica la difesa e prova lo strappo: al 13’ il punteggio sul tabellone segna 16-20.

Altro time-out per riordinare le idee per Paese, che rientra col piglio giusto e riaggancia Dossobuono sul 20-21 grazie ad uno scatenato Cacco con gli ultimi 10’ minuti di partita da giocare. Match che diventa più nervoso e vede qualche esclusione eccessiva per una partita giocata comunque correttamente da entrambe le formazioni, Dossobuono mostra i muscoli segnando due goal di fila, Paese resiste fino alla fine ma non riesce a sfruttare una ghiotta opportunità per provare a fare lo sgambetto.

Finisce 24-27 per Dossobuono, bella partita vinta meritatamente dagli ospiti, ma grandissima prestazione da parte di Paese che conferma di essere cresciuta tanto e di potersela giocare davvero con chiunque in qualsiasi condizione. Un plauso speciale ad un ritrovato Simonetti, autore di 5 reti al rientro in campo dopo 4 mesi, e soprattutto al pivot Pozzebon, 60 minuti da supereroe.

Ora testa all’ultima gara per finire al meglio un campionato di cui essere davvero orgogliosi, e come sempre un enorme grazie al nostro pubblico che ci spinge a fare sempre meglio!

PALL. PAESE: Rossi, De Conto 1, Pozzebon 3, Simonetti 5, Bresolin, Brianese, Cacco 4, Mazzobel, Saggiorato 3, Vettoretto 3, Morao, Zaratin, Bordignon, Pesce 2, Pozzobon 3. All. Vendramin

SERIE B: PAESE PORTA A CASA LA VITTORIA, FINISCE  23-18 COL QUINTO VICENTINO

SERIE B: PAESE PORTA A CASA LA VITTORIA, FINISCE 23-18 COL QUINTO VICENTINO

Partita non tra le più spettacolari quella disputata tra Paese e Quinto Vicentino sabato 5 marzo al Palasutto di Padernello ore 16.30 tra due squadre orfane di alcune pedine importanti.

Ne nasce una partita con buon ritmo ma con tante difficoltà nella fase offensiva frutto di difese solide e di soluzioni limitate in attacco che porta a numerosi errori in ambo i lati: partono meglio i padroni di casa ma Quinto Vicentino non perde il treno e a metà primo tempo il risultato è di 5-5.

Si va avanti punto a punto fino al 23’ quando Paese grazie al solito apporto di Cavallin, autore di 5 reti, prende un lieve vantaggio e si va a riposo sul 11-8.

Coach Vendramin cerca di caricare la truppa nell’intervallo ma gli ospiti non mollano la presa recuperando due goal e al 10’ del secondo tempo il punteggio è di 14-13 e partita apertissima. Da qui capitan Bresolin decide di chiudere la saracinesca e grazie anche ad un’ispirato Pozzobon e a due invenzioni del “sempreverde” Girolimetto Paese raggiunge il massimo vantaggio sul +5.

Finisce 23 a 18 tra gli applausi del nostro meraviglioso pubblico, partita corretta e combattuta tra due buone squadre con Paese che sfrutta le mura amiche per portare a casa il risultato finale grazie ad un solido lavoro di squadra.

Pallamano Paese: Rossi 2, De Conto 2, Pozzebon, Simonetti 1, Cavallin 5, Bresolin, Brianese, Cacco 2, Saggiorato 1, Curtolo 1, Vettoretto 1, Bordignon, Pesce 2, Girolimetto 2, Fanton, Pozzobon 4. All. Vendramin

SERIE B: PAESE CON LE UNGHIE E CON I DENTI, MA LA SPUNTA MALO 19-22

SERIE B: PAESE CON LE UNGHIE E CON I DENTI, MA LA SPUNTA MALO 19-22

Davanti al pubblico delle grandi occasioni (e in questo possiamo dire che non ci batte davvero nessuno e ringrazio sempre tutti i nostri supporter per la cornice spettacolare che accompagna le partite in casa) Paese affronta la prima della classe Malo imbattuta in campionato al Palasutto di Padernello domenica 27 febbraio ore 16.30.

Paese si ritrova ad affrontare il forte Malo con mezza squadra in tribuna infortunata e con i principali realizzatori offensivi out, ma senza troppe scusanti decide di dare il tutto per tutto e opta per una partita più difensiva.

La tattica sembra funzionare e gli ospiti faticano a trovare facilmente la via del goal complice anche una prestazione super da parte di Vettoretto e Cavallin veri e propri perni difensivi; dopo 12 minuti il risultato è fermo sul 3-4 con due reti annullate senza motivo dal direttore di gara per i padroni di casa.

Malo che prova a fare lo strappo complice anche una serie di errori offensivi da parte dei giovani trevigiani in netta difficoltà quando si tratta di gonfiare la rete e con un gioco un po’ a rilento nella metà campo avversario. Un primo tempo che finisce 8 a 11 con portieri e difese veri protagonisti.

Nell’intervallo coach Vendramin esalta i suoi e li sprona a provarci fino alla fine, ma il secondo tempo vede Malo portarsi subito al massimo vantaggio sul +5 che, visto il punteggio basso, sembra un distacco incolmabile. Paese non è squadra che si arrende e all’11 si riporta a sole due lunghezze con tutta la squadra concentrata e poco propensa a regalare la partita all’avversario.

Gli altri 20 minuti vedono grande battaglia e grande intensità da parte di entrambe le squadre che non si risparmiano un colpo, con qualche fallo di troppo e con un Malo più esperto in queste situazioni che riesce a mantenere il distacco di 3 reti fino al risultato finale, 19-22.

Un grande plauso a tutti i giocatori trevigiani che nonostante le mille difficoltà e l’emergenza hanno dimostrato di potersela giocare anche con la prima della classe e che fa ben sperare per il futuro. Onore sempre ai vincitori che hanno meritato la vittoria in campo; una critica dovuta invece sull’atteggiamento verso il pubblico di alcuni giocatori avversari, fuori luogo e poco educata.

Infine non capiamo come una partita così importante possa essere arbitrata da un solo arbitro che, nonostante la buona volontà, non è riuscito a dirigere in maniera sicura ed equilibrata rendendo scontente entrambe le squadre e innervosendo la partita.

Grazie ancora al nostro meraviglioso pubblico che ci dà una carica pazzesca, il prossimo appuntamento sempre a Padernello previsto per sabato 5 marzo per un’altra battaglia contro il Quinto Vicentino.

Forza Paese sempre!

PALLAMANO PAESE: Pozzebon M, Rossi, De Conto 3, Pozzebon T., Simonetti 4, Cavallin 4, Bresolin, Brianese, Cacco 2, Saggiorato 1, Vettoretto 2, Morao, Bordignon 1, Pesce, Girolimetto 1, Pozzobon G. 1. All. Vendramin

SERIE B: GRANDE VITTORIA PER PAESE, 24 – 21 CONTRO TORRI

SERIE B: GRANDE VITTORIA PER PAESE, 24 – 21 CONTRO TORRI

Partita davvero intensa e affrontata al meglio delle loro possibilità quella tra Paese e Torri svoltasi sabato 19 febbraio al PalaSutto di Padernello alle ore 16.30, giorno speciale per il nostro super pivot Fanton vero faro della difesa che spegne 28 candeline e anche per coach Ballarotto che ne spegne qualcuna in più.

Le due squadre appaiate in classifica arrivano al match con qualche acciacco di troppo e non al meglio della condizione, ciò nonostante ne nasce una partita vivace giocata per gran parte punto a punto.

Partono forte i padroni di casa che, dopo un girone passato lontano dalle mura amiche con ben 5 trasferte consecutive, vuole ben figurare davanti al pubblico accorso in gran numero a tifare la squadra.

Al 10’ del primo tempo il punteggio vede il miglior Paese della stagione in vantaggio 8-4 e l’inerzia della partita sembra indirizzata, ma Torri non è una squadra che molla, e complice l’infortunio del vicecapitano Pizzolato, fin lì autore di un’ottima partita, trova coraggio e inizia una lenta rimonta.

Paese d’altra parte continua a difendere bene ma si blocca in attacco, col primo tempo che finisce 11-11 e i padroni di casa che passano gli ultimi 10 minuti senza segnare nemmeno una rete.

Primo tempo caratterizzato da difese solide, ottimi portieri e molti errori tecnici e al tiro da parte di entrambe le squadre con Paese letteralmente sotto shock per l’ennesimo infortunio della stagione, stavolta al terzino Pizzolato vero perno della squadra, a cui auguriamo una pronta guarigione, che sta un po’ compromettendo il percorso di crescita ben avviato ad inizio stagione.

Coach Vendramin prova a spronare i suoi e la sveglia sembra funzionare, i giovani trevigiani riprendono a trovare il goal nel secondo tempo, la difesa continua a reggere supportata da un Pozzebon tra i pali in stato di grazia e senza dubbio migliore in campo che abbassa la saracinesca.

Al 15’ il punteggio segna 16 a 14, partita da cardiopalma che infuoca il palazzetto con Paese che riesce a mantenere i due goal di vantaggio fino al 22’, quando sul risultato di 20 a 18 i padroni di casa chiamano il time-out utile a ricaricare le energie e la concentrazione.

Al rientro infatti Paese si porta sul +4 che sembra garantire una certa tranquillità, ma Torri non perde la speranza e a 2 minuti dalla fine i giochi rimangono aperti e le lunghezze sono sempre 2. Paese rischia qualcosa ma ancora una volta il portierone si supera, risultato finale 24 a 21 meritato per i padroni di casa.

Partita davvero emozionante tra due belle squadre, onore agli avversari che lottano alla pari fino alla fine senza mai mollare, ma bravissimi i nostri ragazzi a portare a casa la partita con le unghie e con i denti. Da segnalare un monumentale Cavallin, rientrato a regime con la squadra da poco e autore di ben 7 reti e dall’esordio stagionale del “giovane” Girolimetto. Ora fasciarsi le ferite e testa alla prossima proibitiva sfida contro la prima della classe alias Malo, sperando di recuperare qualche tassello in più per questo emozionante finale di stagione.

Infine, un grazie enorme ai numerosi amici e supporter presenti in palestra, vero e proprio uomo in più a cui dedichiamo la bella vittoria.

PAESE: Pozzebon M., Rossi, De Conto 1,Pozzebon T., Simonetti 3, Cavallin 7, Bresolin, Pizzolato 2, Brianese, Cacco 4, Saggiorato 1, Vettoretto 1, Pesce 2, Girolimetto 2, Fanton, Pozzobon G.1, All. Vendramin

SERIE B: UN BRUTTO PAESE PORTA A CASA I 3 PUNTI DA VICENZA, VICENZA-PAESE 23 -25

SERIE B: UN BRUTTO PAESE PORTA A CASA I 3 PUNTI DA VICENZA, VICENZA-PAESE 23 -25

Preoccupante prestazione da parte della Pallamano Paese contro l’ultima in classifica in campo neutro in quel di Quinto Vicentino.

Memori dell’andata i giovani paesani partono deconcentrati e convinti di avere già la vittoria in tasca, Vicenza invece risponde aggressiva e pronta a dare il tutto per tutto. I primi 8 minuti vedono il risultato sul 2 a 0 per i padroni di casa con una serie di errori imbarazzanti e un ritmo inconsistente da parte di Paese. Coach Vendramin prova a cambiare il volto alla partita chiamando un time-out e sostituendo di fatto tutti gli interpreti ma il risultato non cambia, al 25esimo il tabellone segna un poco esaltante 8 a 6. Primo tempo che vede Paese agguantare il pareggio con tre reti consecutive di Pizzolato e si va al riposo sul 9-9 con un clima non troppo sereno e rilassato.

Nonostante la ramanzina in spogliatoio Paese sembra completamente assente, Vicenza invece ci crede e difende con intensità, secondo tempo che sembra la brutta copia del primo: al 40’ il punteggio è in sostanziale equilibrio sul 12-13 con difese protagoniste e attacchi alquanto sterili.

Poi piccolo squillo degli ospiti che aumentano un po’ la velocità e si porta sul +4 e lo mantiene fino al 55’ sul risultato di 20 a 24; la partita sembra indirizzata verso Paese ma Vicenza non ci sta e grazie ad un paio di ingenuità torna ad una sola lunghezza ad un minuto dalla fine.

La chiude De Conto, unica nota positiva di giornata della formazione trevigiana, che con 10 reti risolve di fatto una partita giocata davvero male.

Poco da dire, un grande plauso a Vicenza decisamente migliorata rispetto al girone d’andata e che forse meritava qualcosina in più. Paese che deve assolutamente ritrovare se stessa in queste due settimane per affrontare il ciclo di ben 5 partite in casa tra le mura amiche.

Pall. Paese; Pozzebon M., Rossi 2, Nasato, De Conto 10, Pozzebon T., Bresolin, Pizzolato 6, Brianese, Cacco 3, Saggiorato, Morao, Zaratin 1, Pesce 1, Fanton 2, Pozzobon G, All.: Vendramin

SERIE B: PAESE VINCE MA NON CONVINCE 22 a 29 COL CELLINI

SERIE B: PAESE VINCE MA NON CONVINCE 22 a 29 COL CELLINI

Prima partita del nuovo anno per la serie B della Pallamano Paese apparsa un po’ sottotono nell’ostico campo del Cellini Padova.

Complice la pausa in cui non ci si è riusciti ad allenare molto causa infortuni e soprattutto causa covid, Paese parte contratto e sembra non riuscire mai ad imporre il ritmo contro un’agguerrita Cellini che con difesa alta e contropiede cerca di mettere in difficoltà i distratti trevigiani.

Ne nasce un primo tempo contratto in sostanziale parità, con tantissimi errori al tiro dei giovani paesani e un Cellini più concreto ad approfittare le poche occasioni lasciate dalla rocciosa difesa ospite.

Al giro di boa il tabellone segna 13 a 11, leggero vantaggio per Paese grazie anche alle 5 reti di un ispirato G. Pozzobon.

Coach Vendramin prova a caricare i suoi ma la ramanzina in spogliatoio non dà esattamente gli effetti sperati, secondo tempo che riparte sulla falsa riga del primo con il Paese molto impreciso che prova a staccarsi col punteggio e Cellini che non molla, a dieci minuti dalla fine il punteggio è fermo sul 20 a 22.

Gli ultimi 10 vedono finalmente i Paesani più precisi in attacco e difesa e portieri un po’ più attenti con Padova che fatica a trovare la via del goal, punteggio finale di 22 a 29 con risultato più ampio di quello visto in campo.

Da segnalare comunque una buona prova di De Conto autore di 6 goal e dei giovanissimi Morao e Nasato, quest’ultimo all’esordio stagionale condito da un fantastico pallonetto.

Purtroppo continuano i problemi in infermeria con l’ennesimo infortunio stavolta ai danni di un disattento Zambon al quale auguriamo una pronta guarigione e speriamo di averlo al più presto con noi.

Ora testa al Vicenza prossimo avversario domenica prossima per l’ultima trasferta del campionato, e un grazie ai supporter che ci seguono ovunque.

Paese: Pozzebon M., Rossi 3, Nasato 1, De Conto 6, Pozzebon T, Bresolin, Pizzolato 2, Brianese, Cacco 3, Zambon 3, Saggiorato 3, Morao 1, Zaratin, Fanton 2, Pozzobon G. 5. All.: Vendramin

SERIE B: PAESE VINCE MA NON CONVINCE 22 a 29 COL CELLINI

SERIE B: PAESE NON PASSA A DOSSOBUONO, FINISCE 32 – 26! LA SERIE B AUGURA BUONE FESTE A TUTTI

Partita di spessore e ultima trasferta in questo girone d’andata infernale per Paese che domenica 19/12 ha fatto visita a Dossobuono per l’ultimo match dell’anno.

Numerose le assenze da parte dei trevigiani che devono aggiungere agli infortunati Simonetti, Vettoretto, Curtolo e Mazzobel anche capitan Bresolin e De Conto bloccati in quarantena.

Ne approfittiamo per fare un saluto di cuore ad Andrea Mazzobel da parte del sottoscritto e da tutta la squadra, purtroppo il suo infortunio è più grave del previsto e la sua stagione è terminata anzitempo, speriamo di riaverlo ancora più forte per le prossime! Ci mancherai!

Ma torniamo a Dossobuono, dopo una corsa contro il tempo per arrivare in palestra causa fitta nebbia i ragazzi trevigiani non sembrano risentire troppo delle sventure e partono col piglio giusto.

Partenza con ottime difese da entrambi i lati e sostanziale equilibrio, al primo time out dei padroni di casa a metà primo tempo il punteggio segna 6-5 per Paese con Pizzolato particolarmente ispirato con 3 reti a referto.

Si continua punto a punto fino al 22esimo quando accade l’episodio che cambia in maniera netta le sorti del match; lancio lungo del Dossobuono, l’ingenuo Pozzebon esce dai pali per intercettare la palla ma si accorge di essere in ritardo; il giocatore di casa prende palla, si appoggia sul portiere che alza le mani per non commettere fallo e deposita tranquillamente la palla in rete. Per l’arbitro è espulsione diretta e conseguente squalifica per lo stupore della panchina e di uno sconfortato coach Paxo che si vede privato del suo portierone che stava giocando un’ottima partita.

Paese in choc, Dossobuono ne approfitta e piazza il break, da 9-8 infatti si passa al 14-9 con Cavallin che a 5 secondi dal suono della sirena porta speranza agli ospiti e finisce il primo tempo sul 14-10.

Il secondo tempo vede i padroni di casa provare ad allungare e Paese che ogni volta ricuce il distacco senza però mai avvicinarsi, con Dossobuono più nervosa e punita con numerose sanzioni ma con Paese che sembra non avere le energie necessarie per riagguantare i forti avversari. Un grosso applauso al portiere Brianese che si trova a giocare tra i pali 40 minuti dopo un solo mese di allenamento.

Onore e merito a Dossobuono, squadra esperta e solida candidata al titolo che vince 32 a 26, per Paese un’altra buona prova per una crescita che sta avvenendo molto più in fretta del previsto.

Il bilancio di questa prima parte di campionato non può che essere positivo, la squadra si sta compattando, il gruppo è giovane, forte e lo spirito è quello giusto, e anche nelle numerose difficoltà di questa prima parte di stagione si sono viste comunque buone cose da parte di tutti.

Ora l’imperativo è migliorare e migliorarsi, un po’ di pausa per le festività e poi tutti in palestra, confidando in un pizzico di buona sorte in più! La serie B augura a tutti i giocatori della Pallamano Paese, ai genitori che permettono di fare questo meraviglioso sport e soprattutto ai super tifosi BUON ANNO e BUONE FESTE!!!!

SERIE B: UN BRUTTO PAESE PORTA A CASA I 3 PUNTI DA VICENZA, VICENZA-PAESE 23 -25

SERIE B: PAESE TORNA A SORRIDERE, BELLA VITTORIA 25 – 29 A QUINTO VICENTINO

Dopo due sconfitte di misura nei difficili campi di Torri e Malo, Paese fa visita al Quinto Vicentino per la terza trasferta stagionale consecutiva.

È domenica 12 dicembre, data speciale per il coach Vendramin che spegne 36 candeline e chiede ai suoi un bel regalo di compleanno.

Partita sentita in un campo difficile e decisamente troppo freddo affrontata da due squadre che non vogliono perdere, entrambe reduci da due sconfitte amarissime contro le attuali teste del girone.

Partono meglio i padroni di casa che sfruttano le prime disattenzioni offensive dei trevigiani e si portano al minuto 14 sul punteggio di 8 a 5. Coach Vendramin prova a ristabilire ordine e a schiarire le idee ai suoi ragazzi con un timeout; Paese iniza a stringere gli spazi in difesa e ad essere un po’ più concreto in attacco e nonostante i due rigori sbagliati riaggancia il risultato sul 13 a 12 in favore degli ospiti al suono della sirena di metà partita.

Il secondo tempo la squadra ospite cambia marcia e inizia pian pianino a scavare un buon margine grazie soprattutto ad una difesa compatta e ad un Pozzebon Matteo in stato di grazia tra i pali. Al minuto 14 il tabellone segna un 16:21 con uno scatenato Zambon autore di un ottimo secondo tempo.

Quinto Vicentino che si innervosisce ma non molla e prova con una difesa più aggressiva a recuperare qualche pallone, Paese rimane comunque in controllo della partita e mette il risultato al sicuro con due belle reti di Rossi. Finisce 25 a 29.

Bella vittoria di Paese e bel regalo di compleanno con sorpresa finale da una tifosa inaspettata al coach Vendramin grazie ad un grintoso secondo tempo e finalmente una voglia di vincerla che fa ben sperare per il proseguo del campionato che concluderà il girone d’andata il 19 dicembre per l’ultima insidiosa trasferta dal forte Dossobuono.

 

SERIE B: PAESE VINCE MA NON CONVINCE 22 a 29 COL CELLINI

SERIE B: Paese vicino al colpaccio, alla fine la spunta Malo di 1

Partita combattuta giocata punto a punto da due buone squadre fino alla fine quella disputata domenica 5 dicembre nel difficile campo di Malo.

Partenza con un goal per parte che vede Malo fare un piccolo strappo sul 4 a 2 grazie anche ad un’esclusione ai danni di Vettoretto dopo appena due minuti di gioco. Finisce subito la partita del terzino del Paese che prende un colpo alla spalla e non riesce a proseguire il delicato match.

Ennesimo sfortunato infortunio per la squadra trevigiana che non si scoraggia, accusa il colpo ma reagisce bene e minuto dopo minuto recupera terreno grazie ad un ottimo Pizzolato che trascina i suoi con ben 9 reti.

Il risultato sul 13-13  a fine primo tempo premia le fasi difensive con una grande prestazione del duo Fanton – Cavallin bravi a chiudere gli spazi.

Il secondo tempo vede Paese portarsi in lieve vantaggio con una bella conclusione di De Conto ma il Malo approfitta di due esclusioni di fila degli ospiti per riagguantare il pareggio ed effettuare il controsorpasso.

La partita continua punto a punto con un Paese che fatica in attacco commettendo molti errori tecnici dovuti probabilmente ad una minore esperienza degli avversari nel gestire i momenti di tensione.

Malo invece sbaglia meno, si porta sul +3 e approfitta di qualche ingenuità difensiva paesana che si ritrova con 5 esclusioni e 8 rigori fischiati contro a fine partita.

Paese non molla e grazie a due goal di  Saggiorato si porta sul -1 a 10 secondi dalla fine, Malo non attacca e fa scorrere il tempo regalandosi il primato e punendo severamente un combattivo Paese.

Risultato finale 26-25

Buona partita dei giovani trevigiani che devono trovare un po’ di convinzione e di voglia di vincere in più, specie quando la partita è giocata punto a punto. Un po’ di rammarico per il risultato ma buoni segnali da parte del gruppo in continua crescita.

Un saluto speciale ai super tifosi che ci accompagnano in trasferta e ci supportano sempre con un caloroso tifo.

PAESE: Pozzebon M., Rossi 1, De Conto 2, Pozzebon T., Cavallin, Bresolin, Pizzolato 9, Cacco 3, Zambon 4, Saggiorato 3, Curtolo, Vettoretto, Bordignon, Pesce 2, Fanton, Pozzobon 1

SERIE B: PAESE VINCE MA NON CONVINCE 22 a 29 COL CELLINI

SERIE B: PAESE PERDE LA TESTA E I PEZZI, TORRI VINCE CON MERITO 31-28

Partita d’alta classifica in scena domenica 21 novembre in un palazzetto infuocato dal pubblico sia di casa sia dalle terre trevigiane. Paese si presenta non al meglio all’atteso appuntamento con più di qualche giocatore fuori forma, tanti problemi fisici e una settimana di allenamenti un po’ “fiacchi”.

La poca concentrazione iniziale e l’aggressività di un Torri a tutta birra fa il resto per una partenza shock dei paesani; a metà primo tempo il punteggio segna un 8 a 4 frutto di un numero incalcolabile di errori in attacco dei trevigiani e di velocissimi contropiedi da parte della squadra di casa che raggiunge al 19’ un 10 a 4 che sembra preludere il peggio.

Coach Vendramin prova a tranquillizzare i suoi con un timeout, Zambon al rientro accorcia le distanze con due belle reti consecutive ma il divario rimane fino alla fine nonostante un incredibile goal su tiro franco da parte di Curtolo

Il tabellone a metà gara segna 18 a 13, con il migliore in campo dei trevigiani capitan Bresolin, professione portiere.

Primo tempo da archiviare, oltre ad un nervosismo ingiustificato che frutta ben 5 esclusioni per 2 minuti per falli sciocchi e per proteste Paese perde Simonetti per infortunio e anche i due terzinoni non sembrano riuscire a continuare il match.

L’intervallo permette ai giovani paesani di recuperare un po’ di lucidità, il rientro provano a dare il tutto per tutto e arrivano in pochi minuti al meno 2 grazie a 3 goal consecutivi di un ispirato Curtolo costretto poco dopo a lasciare il campo per l’ennesimo infortunio di giornata.

Torri non si scompone e continua il suo gioco veloce, la partita procede punto a punto grazie ai goal di Cacco, Paese non riesce a sfruttare la superiorità numerica subendo due reti consecutive e a metà secondo tempo perde anche un irriconoscibile Zambon per somma di due minuti. La squadra di casa ne approfitta e prende il largo, Paese prova l’ultimo assalto con Pesce e Pozzobon ma non c’è più tempo.

Vince meritatamente un caparbio Torri per 31 a 28, brutta prova invece per Paese che oltre la sconfitta si trova un’infermeria piena e il morale sotto i tacchi consapevoli di non aver dato il 100%. Adesso due settimane per curare le ferite, riprendersi e affrontare il tour de force con altre 3 trasferte consecutive, partendo dal forte Malo in programma il 5 dicembre!

U.S. TORRI: De Franceschi 9, Crotta (K) 8, Mamprin 1, Bicego 1, Mazzu, Vender, Lombardi, Maistrello 4, Kovacevic 6, Oliviero 1, Gasparini 1, Franchin, Donadello ALL.: Jasarevic, Petucco

PALLAMANO PAESE: Pozzebon M., Rossi, De Conto 1, Pozzebon T, Bresolin, Pizzolato 4, Cacco 5, Zambon 6, Saggiorato 1, Curtolo 6, Vettoretto 1, Bordignon, Pesce 3, Fanton, Pozzobon 2, Simonetti. ALL.: Vendramin